Categorie
Risparmiare

Risparmiare sul mutuo

Per chi ha comprato casa, specialmente negli anni passati, il mutuo rappresenta una delle uscite più importanti nel bilancio familiare.

Dal 2007 (vedi la cosiddetta legge Bersani) c’è la possibilità di traslocare il mutuo presso un altro istituto che offre condizioni migliori. Il tutto senza spese per il cliente. Eventuali costi notarili e di perizia saranno a carico della nuova banca.

E allora perché non approfittarne? I risparmi, come vedrai, possono essere davvero ingenti.

Nel mio caso ho risparmiato 18€ al mese di rata per i prossimi 25 anni (poco più di 200€ all’anno, per un totale di 5.400€), ma soprattutto ben 23.000€ di interessi (alla fine del mutuo).

E io partivo da un tasso fisso del 2,20%. Chi ha stipulato un mutuo nel 2007, ad esempio, potrebbe avere un tasso fisso intorno al 5,50%, e quindi avere una convenienza ancora maggiore.

Che opzioni ci sono?

Il fatto che tu possa spostare il mutuo da una banca all’altra, non significa che si possa sempre fare.

Infatti le banche non sono obbligate ad accettare la tua richiesta di portabilità del mutuo.

E forse nemmeno tu vorrai cambiare banca, che quasi sempre vuol dire anche cambiare bancomat, carta di credito, domiciliazione delle bollette, ricezione dello stipendio, ecc.

Prima di leggere ulteriormente, ti consiglio di visitare il sito: www.MutuiOnLine.it, che è uno dei comparatori più gettonati sul web (l’altro è MutuiSuperMarket). Tramite questi siti ti potrai rendere conto personalmente di quanto potrai risparmiare! E questo può convincerti maggiormente a proseguire con la lettura 😉

Se sei intenzionato a risparmiare, ti suggerisco di agire velocemente seguendo questa procedura:

  1. Fai un preventivo gratuito tramite MutuiOnLine.
  2. Carte alla mano, vai nella tua attuale banca e rinegozia il mutuo in essere.
  3. Se non ti sta bene la nuova proposta, prosegui l’iter della surroga e cambia il mutuo a zero spese.

Rinegozia il tuo attuale mutuo

Questa è la parte più facile e che ti consiglio vivamente.

Lo sbattimento per surrogare, infatti, non è da poco e può causare parecchi mal di testa 😇

Ma cosa vuol dire esattamente rinegoziare il mutuo? Semplicemente significa avviare un processo per ridiscutere delle condizioni attuali del mutuo in essere, con il fine di ottenere un nuovo prestito più vantaggioso per te.

Cosa fare per rinegoziare il mutuo in corso?

Questi sono i passaggi che io ho seguito, e che ti consiglio di replicare:

  1. Vai sul sito di MutuiOnLine e fai un preventivo per surrogare il tuo mutuo. Inserisci tutti i dati veritieri e fai qualche simulazione.
  2. Stampa e memorizza le condizioni migliori che vedi sul portale: tasso, spread (sarebbe il guadagno della banca), durata, importo rata.
  3. Manda una mail al tuo referente e digli che, alla luce dei nuovi tassi presenti sul mercato, vorresti verificare una possibile riduzione dello spread.
  4. Quasi sicuramente verrai richiamato nel giro di pochi giorni; altrimenti provvedi tu ad effettuare una telefonata. Digli che hai trovato online delle offerte migliori e che vorresti rinegoziare il tuo attuale mutuo.
  5. Si prenderanno qualche giorno di riflessione. Vorranno vederti e fare un colloquio di persona. Alla fine ti presenteranno una proposta.
  6. Ora sta a te prenderti del tempo per valutare la nuova offerta e decidere cosa fare. Difficilmente avrai la possibilità di negoziare ancora, a meno che tu non sia un cliente “particolare” (hai attivate molte polizze, hai il conto della tua azienda lì, ecc).
  7. Se ti vanno bene le condizioni proposte, corri in banca a firmare.
  8. FINE!

Io purtroppo ho ricevuto una proposta completamente inadeguata. Avevo in essere un mutuo al 2,20% tasso fisso. In quel momento i tassi per i nuovi clienti si attestavano al 1,05% tasso fisso. Mi è stato offerto 1,85% 🤔

Ho preferito portare avanti la pratica di surroga…

Però vale la pena tentare. Diverse persone di mia conoscenza hanno ottenuto esattamente ciò che volevano, cioè pareggiare o avvicinarsi ai tassi attuali, risparmiando decine di migliaia di euro!

Surroga mutuo senza spese

Se hai deciso di non accettare la proposta di rinegoziazione della tua attuale banca, allora puoi procedere con le pratiche per l’avvio della surroga del mutuo.

L’operazione è alquanto complessa perché coinvolge una serie di figure (notaio, perito, direttore di banca), proprio come al primo atto di mutuo originario. Dovrai armarti di tanta pazienza.

Ma ti assicuro che il gioco vale la candela!

Ti parlerò del mio caso, ma giusto per fornirti dei numeri. In giro ci sono persone che sicuramente avranno ottenuto dei risparmi decisamente migliori rispetto alla mia surroga.

L’iter grosso modo è uguale per tutte le banche. Dovrai produrre una serie di documenti relativi all’immobile, al mutuo originario e alla tua situazione reddituale e debitoria.

Io ti suggerisco di andare nella prima banca che hai concordato con la consulenza di un impiegato di MutuiOnLine, fare qualche colloquio, e raccogliere tutti i documenti necessari.

Siccome non è detto che la banca accetti la tua richiesta, puoi portare avanti diverse pratiche contemporaneamente.

Questo ti eviterà di perdere tempo, perché una richiesta di surroga impiega in media 2 mesi; ma questo tempo varia molto da istituto ad istituto (con le banche online che, stranamente, ci impiegano molto di più).

Ma la surroga è proprio a costo zero?

Un consiglio che mi sento di darti è questo: ti verranno proposte diverse polizze aggiuntive che poco o nulla hanno a che fare con il mutuo.

Questo perché la banca ci guadagna poco dal prestarti i soldi. Mentre guadagna molto di più stipulando polizze o comunque vendendoti prodotti aggiuntivi.

La legge impone che le banche non possano obbligare a stipulare assicurazioni per un’operazione di mutuo. Però non le obbliga nemmeno ad accettare una richiesta di surroga.

Per cui capisci che l’equilibrio è molto delicato. Bisogna saper trattare e guardare al risparmio totale nella sua interezza, anche a costo di dover stipulare polizze aggiuntive molto care rispetto ad altri servizi simili.

Sicuramente c’è chi ha saputo “resistere” e non ha firmato nessuna assicurazione con la nuova banca, ma da quello che ho potuto appurare sono veramente in pochi ad aver poi portato a termine l’operazione di surroga.

Io non sono uno di quelli 😁

Però, come dicevo all’inizio dell’articolo, ho ottenuto risparmi totali per:

  • 3 anni in meno di mutuo.
  • 4% (18€) al mese in meno di rata. In 25 anni di mutuo fanno 5.400€.
  • 14% (23.000€) in meno di interessi. Spalmati su 25 anni fanno 920€ l’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.