Categorie
Guadagnare online

Forex Trading

Su internet leggerai un sacco di opinioni positive, che non fanno altro che recensire in maniera entusiasta questa ennesima possibilità di guadagno facile da casa.

Il motivo è presto detto: i broker fanno a gara per avere tantissimi clienti e per questo danno laute “mance” a chi porta nuove persone nei loro sistemi (grazie al collaudato meccanismo dell’affiliazione).

Ma la verità è che il forex è un mercato molto tosto, dove si possono fare tanti soldi velocemente, ma anche perdere tutto in brevissimo tempo.

Che cos’è il forex?

Dall’inglese foreign exchange, il forex (talvolta abbreviato anche in FX) è un mercato di scambio tra valute: dollari, euro, sterline, yen, ecc.

Si basa sul valore delle diverse monete circolanti, con i relativi tassi di cambio.

È il più grosso mercato al mondo, si parla di oltre 4.000 miliardi di dollari al giorno! Ci investono le banche, i governi, le istituzioni, e tantissimi trader comuni.

Il forex è decentralizzato (non c’è una Borsa), aperto 24 ore su 24, 5 giorni alla settimana.

Per maggiori informazioni ti consiglio di visitare l’articolo di Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Foreign_exchange_market

Evita di documentarti sui siti dei broker perché hanno sicuramente un doppio fine! Infatti il broker è l’intermediario che mette in comunicazione i vari trader in giro per il mondo. E guadagna una commissione, chiamata spread, su ogni transazione (e non solo…)

Quanto si guadagna con il forex?

Non è facile rispondere.

C’è chi si vanta su Facebook di raddoppiare il proprio capitale in pochi giorni. Chi vende corsi online su come diventare ricchi grazie al forex trading. Fino alle classiche pubblicità tipo “studente disoccupato guadagna 5.000 dollari al giorno senza lavorare”.

Tuttavia di prove concrete se ne vedono poche.

Questo perché, come dicevo, il mercato del forex è molto competitivo. Ci sono i trader di Deutsche Bank (da soli fanno il 20% del volume degli scambi) così come quelli di altre banche e istituti finanziari. E governi internazionali. E speculatori stagionati come George Soros.

Ma non è detto che tu non ce la possa fare, sia chiaro! Anzi, ti auguro di ricavare parecchi soldi dal forex.

A proposito di cifre: al di là di certi casi milionari, un buon trader può fare circa il 40% annuo. Ovviamente questo dato va preso con le pinze e frutto di un calcolo approssimativo. Molto dipende dalla tua strategia, dalle condizioni del mercato, dal rischio, ecc.

Effetto leva: moltiplicare i guadagni

40% annuo si diceva. Quindi con 1.000€ di capitale iniziale potrei aspettarmi di averne 1.400 l’anno successivo.

E poi che fai, prelevi? O lasci tutti i soldi sul conto in modo da scalare i profitti? Si chiama interesse composto, un concetto molto noto a chi vuole vivere di rendite passive. Capirai che il 40% di 1.400 (invece che di 1.000) ti farà aumentare il tuo capitale di 560€ invece che dei soliti 400€ nel caso avessi prelevato i guadagni.

Un altro strumento eccezionale per operare nel forex è quella della leva. Ti permette di farti prestare dei soldi dal tuo broker, in modo da operare con 10.000€ invece che con i 1.000€ che hai sul tuo conto (in questo caso si tratta di leva 1:10).

Chiaramente, come moltiplica i guadagni, allo stesso modo moltiplica le perdite. Quindi è un meccanismo molto pericoloso, da adoperarsi con estrema cautela e solo dopo averne compreso appieno il significato Per legge, tutti i broker hanno un limite alla leva.

Ti consiglio di provare prima con soldi finti (quasi tutti i broker ti permettono di aprire un cosiddetto conto demo con cui impratichirti).

Si può davvero vivere di forex trading?

vivere di forex e comprare una bentley

Certamente! Ho conosciuto personalmente persone che si guadagnano da vivere facendo trading sul forex.

Come siano arrivati a tale risultato, però, non è irrilevante. Come ogni attività, anche quella del trader comporta sacrifici: ci vuole determinazione, studio, passione, e una forte dose di perseveranza.

Non pensare di diventare ricco grazie al forex dall’oggi al domani! Quelle sono solamente pubblicità (ingannevoli) che hanno l’unico scopo di spillarti quattrini.

Dovrai studiare l’analisi tecnica, l’analisi fondamentale, stare sveglio di notte per capire cosa succede quando chiude la borsa di New York, spaccarti gli occhi inseguendo linee su grafici assurdi, e così via.

E infine non è detto che i risultati arrivino…

L’esperienza di Matteo (positiva)

Ti voglio raccontare di un reale caso di successo di cui conosco in dettaglio tutti i particolari. E se hai bisogno di qualche informazione aggiuntiva, non esitare a contattarmi.

Questo mio carissimo amico, Matteo, lavora come impiegato e ha pensato di poter fare dei soldi extra tramite il trading online. Ha quindi comprato, insieme a me, un corso di trading online sul forex.

Lo ha frequentato da cima a fondo, prendendosi appunti e ponendo domande. Come se fosse all’università, insomma.

Questa prima fase di studio è durata circa 2 mesi.

Dopodiché si è lanciato all’avventura: apertura del conto demo presso ActivTrades (poi ti spiego perché proprio questo broker) e via di prove con alti e bassi.

Passati altri 2 mesi circa, si sentiva pronto per iniziare con soldi reali. Ha investito 1.000€ per operare sul forex con una certa tranquillità con leva 1:30. Il corso che ha seguito prevedeva principalmente il trading sul cross EUR/USD (euro dollaro).

In circa 6 mesi ha effettivamente raddoppiato il capitale iniziale. Te lo riscrivo: in 6 mesi ha guadagnato 1.000€, cioè il 100%!

“Quindi ora Matteo gira in Bentley”. Non proprio…

Come ti dicevo, il trading è un lavoro e, come tale, necessita di grande concentrazione e impegno. Non fai trading con la stessa spensieratezza con cui vai al bar a farti una birra con gli amici.

Matteo si svegliava di notte per controllare che le sue posizioni stessero seguendo la sua previsione. Ogni apertura di un trade era accompagnata da forti emozioni. Per colpa dello stress ci stava rimettendo la salute.

Questa è la differenza principale tra un trader per hobby e un trader di professione.

Matteo, alla fine, ha deciso di chiudere l’esperienza con il forex (e il trading in generale) per concentrarsi su altre attività meno dispendiose dal punto di vista psicologico.

In futuro probabilmente riprenderà a fare qualcosina, ma con cifre più basse e quindi con meno stress.

La mia esperienza (negativa)

Come forse avrai capito, anch’io ho acquistato il medesimo corso di forex trading.

E ti assicuro che l’ho studiato moltissimo. Pendevo dalle labbra dei due relatori, mi annotavo ogni cosa e poi ripetevo su grafici demo.

Purtroppo però non ho avuto la stessa costanza di Matteo e, in pochi mesi, ho bruciato 1.000€ reali che avevo depositato.

Vista questa mia esperienza, mi sento in dovere di avvertirti di evitare questi errori, che sono quelli che fanno perdere quasi tutti i trader (me compreso):

  • Non distrarti. Sii concentrato nella teoria così come nella pratica. Spegni quel cazzo di cellulare!
  • Non arrabbiarti se un trade va male. Se hai seguito una certa logica, il prossimo andrà bene.
  • La psicologia è tutto. Se ti fai prendere dalle emozioni hai perso.
  • Prendi un metodo e seguilo. Solo quello, non continuare a saltare di qua e di là con improbabili combinazioni lette su qualche forum. Se hai scelto e studiato un metodo, usa quello.
  • Disciplina ferrea: se la tecnica di trading prevede certi passaggi, seguili scrupolosamente, senza farti abbagliare da altri fattori.
  • Non essere ansioso e frettoloso. Se non ci sono le condizioni per operare, un bravo trader non esegue nulla.

Voglio provare: quale broker mi consigli?

ActivTrades, senz’ombra di dubbio.

I motivi principali che mi spingono a consigliarti questo broker per il trading sul forex, sono:

  • Basse commissioni.
  • Assistenza in italiano H24 da lunedì a venerdì.
  • La questione fiscale viene gestita in automatico da loro, quindi non ti dovrai preoccupare di dichiarare i guadagni in fase di 730.
  • Semplicità e immediatezza d’uso, sia della piattaforma MT4 sia dell’area clienti.
  • Sicurezza della società: hanno un tot di autorizzazioni che ti mettono al riparo da brutte sorprese (eh sì, alcuni broker giocano sporco).
  • Attivi online dal 2001, con diversi premi ricevuti nel corso degli anni.

A proposito di commissioni (chiamate anche spread), Activ Trades non è il più economico. Però, a fronte di tutti i vantaggi sopra descritti, direi che all’inizio non è importante questo aspetto.

Pensi davvero che quel mezzo pip in più di spread valga lo sbattimento di intermediari esteri con assistenza nulla? Prima concentra i tuoi sforzi nel capire come gira il sistema, poi preoccupati di ridurre le spese.

A titolo di cronaca ti lascio anche i link per altri broker forex molto competitivi e tra i più usati nella community:

Quale libro o corso sul forex comprare?

Io ho acquistato un corso, anzi un video corso.

Ma alla fine ho capito di aver speso un sacco di soldi (ben 1.250€) per avere le stesse informazioni che si possono trovare sui maggiori libri dedicati alla materia.

Ti dico quelli che ho letto io personalmente, poi su Amazon ti puoi sbizzarrire, specie se mastichi l’inglese 📖

“Analisi tecnica dei mercati finanziari. Metodologie, applicazioni e strategie operative.” Questo secondo me è la base da cui partire per capire in generale i movimenti dei mercati, e quindi anche del forex. L’autore è quello che Aldo, Giovanni e Giacomo chiamerebbero “professorone”.

Giacomo Probo è un’altra istituzione nel mondo del trading in generale. E sul forex in particolare mi ha proprio convinto, a partire dal suo best seller “La mente del trader. Trading vincente senza farsi condizionare dalle emozioni”.

L’ultimo libro che mi sento di consigliarti è sempre di Giacomo Probo. Mi piace dare risalto anche agli autori nostrani, visto che sono competenti tanto quanto i più famosi colleghi d’oltremanica. Si intitola “Trading operativo sul Forex. Le strategie vincenti per guadagnare sul mercato dei cambi” e su Amazon è spesso scontato del 15%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.